Il Museo

 

Interessatasi precocemente all’antropologia grazie ad una professoressa di filosofia, Moira ha perseguito questa passione negli studi universitari, fino a conseguire un dottorato in Scienze Antropologiche presso l'Università degli Studi di Torino nel 2007. Dal 2008 al 2010 è stata assegnista di ricerca per il Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi sulle Donne (CIRSDe) dell'Università di Torino. Dal 2008 è assistente del corso di Antropologia Culturale per l'Università dell'Insubria. Ha svolto ricerche sul campo a Bamenda in Camerun e presso le comunità di migranti provenienti dall'Africa sub-sahariana nell'Italia settentrionale.

I suoi principali interessi riguardano le dinamiche di genere,  la letteratura postcoloniale italiana, la cultura e lingua giapponese, ed in particolare la fotografia. Dal 2011 collabora con il Museo delle Culture dove è responsabile delle collezioni giapponesi e del fondo fotografico della Scuola di Yokohama.

Nel tempo libero si dedica alla scoperta del giardinaggio e di prodotti locali, per contrappunto ad una carriera costellata di esotico.

Volumi

Volumi
2014 - Gentô-ban. Il Giappone dell'Ottocento nelle diapositive della Collezione Perino, Silvana Editoriale (Antropunti/6), Cinisello Balsamo.

Saggi

2014 -"Glossaire des termes japonais", in Francesco Paolo Campione e Marco Fagioli, L’art de l’amour au temps des geishas, Giunti, Firenze, pp. 322-328.

2009 - “Il potere biologico, sociale e politico delle donne: la prospettiva degli uomini camerunesi”, in: S. Luraghi (a cura di), Il mondo alla rovescia. Il potere delle donne visto dagli uomini, FrancoAngeli, Milano, pp. 261-271.

2008 - “Gender Changes in Cameroonian Migrant Associations in Italy”in K. Romaniszyn (Ed.), The Cultural Implications of International Migrations in the Light of Fieldwork Evidence, Nomos, Krakow, pp. 39-60. 
2008 - “Corpi biologici, sociali e politici: concezioni del potere nei Grassfields (Camerun)”in R. Beneduce (a cura di), Poteri e identità in Africa sub-sahariana, Liguori, Napoli, pp. 253-278

Articoli

2014 - Gentō-ban. Il Giappone dell’Ottocento nelle diapositive della Collezione Perino. in “Quaderni Asiatici”, 108, pp. 111-126.

2010 - La critica postcoloniale della liminalità: la scrittura delle autrici afro-italiane, in: “Quaderni d'Italianistica”, XXXI, 2, pp. 163-184. 
2010 - I cibi della femminilità nei Grassfields (Camerun), in: “Afriche e Orienti”, XII, 1, pp.172-185.
2008 - Tensioni tra generi e generazioni: famiglie e conflitti translocali dei camerunesi in Italia, in: "Afriche e Orienti", X, 1, pp. 135-148. 
2006 - La strategia politica delle società regolatrici femminili dei Grassfields (NW Camerun): il caso del takumbeng, in: "Africa", LXI, 3-4, pp. 545-563.

Traduzioni

 2008 - Sow I., Dalla divinazione alle rappresentazioni del destino in Senegal, in Beneduce R. (a cura di), Poteri e identità in Africa sub-sahariana, Liguori, Napoli, pp. 95-130.