Il Museo

 

Dopo una parentesi lavorativa in banca, decide di iscriversi all'Università degli Studi di Bologna dove si laurea in Storia dell'Arte Contemporanea.

Rientrata in Ticino nel 2007, risponde a un annuncio di stage del MUSEC che si trasforma dopo pochi mesi in un lavoro di ricerca, che la appassiona e coinvolge in particolar modo per la grande varietà dei temi affrontati. I suoi principali interessi scientifici riguardano l'antropologia e la storia del collezionismo, l'esotismo, il Primitivismo e l’affascinante rapporto fra la cultura occidentale e le arti della tradizione. Facendo parte da molti anni del team MUSEC ha avuto la possibilità di toccare differenti settori e di ricoprire differenti ruoli; ha iniziato seguendo le attività educative del museo per poi occuparsi per oltre 10 anni di progetti fotografici, dalla loro progettazione e realizzazione, fino alla reiterazione in altre sedi. Dal 2019 si occupa con entusiasmo di comunicazione.

Alessia ama andare a teatro, ai concerti e praticare kundalini yoga. Vive con la valigia pronta vicino al letto, adora scoprire nuovi posti e conoscere la gente locale con le proprie storie e tradizioni. Le opere preferite delle collezioni del MUSEC sono le sculture asmat per i motivi decorativi e le stampe giapponesi per i colori e l'eleganza del tratto.